[INTERVISTA] Ti Presento… Riccardo Allievi

Ti piace questo articolo? Condividilo, basta un clic!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Come già ribadito più volte, Ti Presento il Commercialista è il blog dove trovi tutte le strategie per riconoscere solo i migliori Commercialisti o Consulenti del Lavoro.

Ti Presento il Commercialista, come già scritto qui, NON rappresenta un blog dove trovi:

– Aggiornamenti fiscali, normativi, tributari, giuslavoristici…

– Trucchi per pagare meno tasse

– Possibilità di fare preventivi per l’affidamento di incarichi professionali di qualsiasi genere

Ribadito ciò, Ti Presento il Commercialista vuole essere luogo di avvicinamento fra professionista e cliente, luogo dove le due figure possano conoscersi meglio a vicenda.

Quindi quale miglior modo se non quello di fare un’intervista ad un Commercialista?

Pertanto è con grande piacere che ho deciso di inaugurare la rubrica “interviste” per conoscere meglio alcuni professionisti. Magari un giorno intervisterò anche un imprenditore, un lavoratore autonomo, un impiegato amministrativo per sentire anche l’altra faccia della medaglia…

foto-allievi-_9884-aQuesta settimana intervistiamo Riccardo Allievi, Dottore Commercialista iscritto all’Albo di Pavia e Revisore Legale. Laureato presso l’Università Commerciale Luigi Bocconi, ha inoltre conseguito un Master in Finanza Aziendale per le piccole e medie imprese ed ha approfondito tematiche di internal audit presso l’Università St. John’s di New York. Nel 2007 ha fondato assieme al fratello Dott. Massimiliano Allievi, Dottore Commercialista e Revisore Legale, lo Studio Allievi con sede ad Abbiategrasso. Nel corso degli anni lo Studio Allievi ha aperto anche altre sedi a Pavia, Vigevano e Novara.

 

 

Lo Studio Allievi – Dottori Commercialisti (www.studioallievi.com), offre sia servizi tradizionali, come la tenuta della contabilità e gli adempimenti fiscali di varia natura, sia servizi di tipo evoluto, come consulenze aziendali rivolte alla riduzione dei costi, al recupero di efficienza, all’aumento di ricavi, e così via.

Ti sei già iscritto alla NEWSLETTER? Clicca qui


Buongiorno dott. Allievi è un vero piacere averla qui con noi oggi!

Buongiorno, il piacere è tutto mio!

Come considera oggi il ruolo del commercialista?

Sicuramente un ruolo molto delicato sia per chi ha già avviato un’attività sia per chi deve ancora avviarla. Stiamo attraversando un periodo economicamente non facile da ormai qualche anno. Ecco perché è importante che ogni imprenditore o libero professionista possa contare su una figura di supporto che non sia esclusivamente un esecutore di operazioni di registrazione e di calcolo, ma sia anche un consigliere, ovviamente se richiesto, su alcune operazioni commerciali e finanziarie.

Come utilizza le nuove tecnologie (smartphone, tablet, cloud) per la sua professione?

Vivo ormai da anni con tutte le nuove tecnologie e non potrei farne a meno. Possiedo smartphone, tablet e pc portatile costantemente connessi alla rete. Questo mi permette di essere sempre raggiungibile sia dai miei collaboratori sia dai miei clienti. Ecco perché non ho alcun problema a gestire lo Studio anche in remoto quando necessario.

Quali sono le attività principali che fornisce ai suoi clienti tramite il suo studio?

Per la maggior parte dei clienti forniamo un servizio completo di consulenza contabile, amministrativa e fiscale. Per alcuni, invece, forniamo solo assistenza nella predisposizione dei bilanci e negli aspetti fiscali in quanto svolgono internamente la tenuta della contabilità. Forniamo poi anche consulenza contrattualistica e assistenza nel contenzioso tributario. Io e mio fratello, che assieme a me è titolare dello Studio, siamo entrambi revisori legali e siamo sindaci e revisori in società private ed enti locali. Da quattro anni una buona parte del volume d’affari dello Studio è anche garantito dalla formazione che eroghiamo: organizziamo dei corsi, principalmente di contabilità, in 14 sedi diverse tra Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna. Oltre a me e mio fratello, i corsi sono tenuti da professionisti con ampia esperienza amministrativa e manageriale.

Qual è la tipologia di clientela del suo studio?

I clienti sono diversificati: spaziamo dai privati e dai soggetti con partita iva in regime agevolato fino ad arrivare a società di capitali. Ho strutturato lo Studio specializzando i vari collaboratori a seconda delle tipologie di clienti che abbiamo. Ecco perché in Studio ho collaboratori che si dedicano esclusivamente e si sono specializzati a gestire clientela in regime agevolato e collaboratori che si sono specializzati a gestire clientela societaria e di dimensioni maggiori.

Con che modalità fa lead generation?

Creo contenuti che reputo di valore (sia articoli del blog sia video) e che sono particolarmente ricercati e li pubblico in rete. Diffondendo i contenuti attraverso tutti i canali possibili sia social che non, cerco di intercettare sia la domanda latente sia la domanda consapevole ad un determinato bisogno del potenziale cliente. Tendenzialmente intercetto la domanda latente principalmente con Facebook, mentre intercetto la domanda consapevole su Google sia in modo organico sia a pagamento con Adwords. Quasi tutti i contenuti sono finalizzati alla lead generation, anche se ne tengo alcuni per semplice brand awareness, che mi sarà comunque utile nel medio-lungo termine. Per forzare l’acquisizione del contatto, e comunque per non perdere alcuna occasione, utilizzo campagne di remarketing. Una volta acquisito il lead si aprono diversi scenari a seconda del tempo necessario a finalizzare la conversione che può avvenire online o molto spesso, come è ovvio che sia data la mia professione, offline. In certi casi riesco a finalizzare in breve tempo perché magari il contatto, sia per l’attività istituzionale dello Studio sia per l’area relativa ai corsi di formazione, è già abbastanza caldo, perché magari già ci conosce o perché ha urgenza di soddisfare ciò che sta cercando. Nel caso in cui il contatto sia ancora freddo ed abbia necessità di ulteriori informazioni, sia relativamente al proprio bisogno sia relativamente al mio Studio, procedo con campagne di lead nurturing fornendo ulteriori contenuti inerenti e pertinenti.

Esercita la professione prevalentemente nella sua zona o non ha confini territoriali?

Prevalentemente nei pressi delle sedi dello Studio. Ho della clientela più lontana, ma, al momento, è una minoranza. Purtroppo questo è un mio cruccio. Ho tutti gli strumenti sia per intercettare clientela, volendo in tutta Italia, sia per poterla gestire una volta acquisita. Purtroppo il problema non è mio, ma di una mentalità che è ancora molto radicata nei clienti. D’altra parte la professione del commercialista non è paragonabile a chi possiede un e-commerce che vende libri o detersivi, giusto per fare un esempio. Il cliente vuole vederti, di persona, prima di affidarti l’incarico. Poi , in certi casi, non lo vedi quasi più, una volta acquisito. Ho certi clienti che ormai si relazionano con me e con i miei collaboratori esclusivamente online, sia per comunicare sia per inviare la documentazione. E li vedi una volta l’anno. Però tutti hanno voluto incontrare uno dei titolari dello Studio prima di diventare clienti. Non so dire se questa tendenza cambierà a breve oppure resterà ancora per lungo tempo. Vedremo.

Quali tipologie di attività NON vuole prendere in carico?

Valuto con molta attenzione gli incarichi sia da sindaco di società sia da revisore degli enti locali. Sono entrambe delle attività che ritengo altamente a rischio. Purtroppo conosco colleghi che hanno subito condanne pecuniarie che, molto spesso, sono esagerate. Ecco perché, quando mi si presenta l’opportunità di questi incarichi, valuto sempre bene prima di accettarli.

Ci descriva il profilo del suo cliente ideale.

Sinceramente non ho un profilo particolare. Mi affascina molto il mondo delle start-up e delle nuove iniziative imprenditoriali. Sicuramente è molto stimolante vedere un cliente partire da zero e crescere, grazie alle sue capacità imprenditoriali.

Se dovesse dare un consiglio ai nostri lettori per scegliere correttamente un professionista, cosa direbbe?

Non scegliete solo esclusivamente considerando come unico parametro il prezzo. Valutate le competenze e l’affidabilità di chi avete di fronte. Torno a ripetere che il commercialista è una figura completamente diversa da chi ha un e-commerce e vende prodotti. In quel caso il prodotto è sempre lo stesso e, proprio per questo motivo, l’unico parametro che fa la differenza è il prezzo. Ma nel caso del commercialista si sta parlando di qualcosa di ben diverso e molto più delicato. E se qualcuno dovesse obiettare che diventa difficile percepire la competenza e l’affidabilità di un commercialista prima di diventare suo cliente rispondo che un tempo era così, ma ora non lo è più. Se non fossi convinto di questo, non avrei investito ore ed ore del mio tempo a produrre contenuti e registrare video che reputo di valore, da diffondere il più possibile e con ogni mezzo.

E’ stato un onore per me averla intervistata, il suo contributo permette infatti ai nostri lettori di avvicinare i rapporti di collaborazione e fiducia reciproca che dovrebbero legare la figura del “professionista” con quella del “cliente”. Le auguriamo buon lavoro ed una splendida giornata.

Buon lavoro anche a lei e complimenti per il suo blog!


Ti piace questo articolo? Condividilo, basta un clic!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

2 commenti su “[INTERVISTA] Ti Presento… Riccardo Allievi

Lascia un commento

HO 2 REGALI SOLO PER TE!

- NO SPAM - NO offerte a pagamento - ti cancelli quando vuoi

Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi del D. Lgs. 196/2003