[INTERVISTA] Ti Presento… Marco Vallario

Ti piace questo articolo? Condividilo, basta un clic!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dopo l’esperienza positiva fatta qui, continuo con la rubrica “interviste“.

Questa settimana intervistiamo Marco Vallario uno dei titolari dell’azienda Global Business Solution S.r.l. 

Laureato in Economia Industriale all’Università di Torino con il massimo dei voti, ha sviluppato:

– competenze trasversali, basate sulle Tecnologie ed il loro impiego nel mondo Business, costruite attraverso studi economici, giuridici e strategici, applicati a casi reali;
– competenze di Marketing Strategico, supportate da approcci statistici e metodologie gestionali;
– competenze nel Controllo di Gestione e nella Business Analysis.

Tutto ciò gli permette di avere oggi un’esperienza di oltre 20 anni nel mondo delle tecnologie applicate che gli hanno consentito di creare competenze e relazioni in grado di dare una risposta a molte esigenze di business in ambito ICT.

L’azienda Global Business Solution S.r.l., di cui è titolare, ha come business principale quello di aiutare le aziende a migliorare il loro rapporto con le tecnologie ottenendo vantaggi incredibilmente elevati sotto diversi profili.

Ti sei già iscritto alla NEWSLETTER? Clicca qui

Buongiorno, è un vero piacere averla con noi qui oggi.

Il piacere è mio, e ringrazio per l’opportunità di scambiare due parole con lei su argomenti di grande interesse.

Ci racconta, in poche righe, in cosa consiste il suo lavoro spiegandolo come se lo dovesse raccontare ad un bambino?

Per dirla difficile, sono un Technology Advisor, per semplificare, mi occupo di selezionare ed implementare le tecnologie più adeguate a migliorare il lavoro dei miei clienti. Attraverso una metodologia messa a punto da me e dalla mia azienda offriamo supporto alle imprese, affinché possano affrontare il loro percorso di crescita in modo coerente con le loro esigenze.

Quanto è stato difficile affermarsi sul mercato?

Avendo un approccio per soluzione e non per prodotto/servizio, non abbiamo mai avuto grosse difficoltà a far apprezzare ciò che proponiamo, in realtà, i problemi più grossi emergono quando si deve configurare una interazione con altri fornitori sul medesimo cliente nel caso questi si concentrino esclusivamente sul loro prodotto/servizio, senza considerare le reali esigenze del cliente. Questa situazione rappresenta la più grossa minaccia, nonostante il nostro approccio collaborativo all’ecosistema di fornitori/partner del cliente sul quale interveniamo.

Ci descriva il profilo del suo cliente ideale.

Possiamo definire cliente ideale, quell’azienda che cerca un partner di sviluppo del proprio business attraverso l’adozione delle tecnologie, che sia in grado di percepire il reale apporto che queste possono dare ai suoi obiettivi e che si affida ad esperti in grado di consigliarlo ed aiutarlo ad implementare le soluzioni più idonee, riconoscendogliene il valore.

Ritiene che sia più difficile oggi fare business rispetto ad una volta? E perché?

Dipende da come si osserva il mercato. Credo che ogni epoca abbia le sue opportunità e le sue minacce. Bisogna avere una mentalità orientata a trasformare le seconde nelle prime. Certo è che con tutta l’informazione di cui disponiamo, chi ha tempo e capacità per osservare il mondo, ha anche a disposizione un maggior numero di opportunità.

Come considera oggi il ruolo del commercialista?

Credo che il commercialista oggi, soprattutto in Italia, abbia un ruolo fondamentale per le aziende. Sicuramente la strutturazione degli adempimenti ai quali è sottoposto, fa si che il suo lavoro si sposti sempre più da una attività di carattere consulenziale ad una di carattere amministrativo contabile. Ma anche in questo caso molto dipende dalle sue capacità e dal suo approccio.

Qual è stato il processo di acquisto che ha adottato per scegliere il commercialista per le tue attività?

Conoscenza del professionista e verifica delle sue competenze, valutate anche sulla base della disponibilità a seguire i nostri bisogni.

Quali sono le attività per cui vorrebbe che il commercialista se ne occupasse direttamente?

Analisi delle opportunità legate alla continua modifica normativa. Confronto continuativo con il cliente. Premesso che ogni cliente dovrebbe gestirsi la propria contabilità in casa, perché solo in quel momento ci si rende conto di come va veramente la propria azienda.

E quali sono invece, se ritiene che esistano, le attività che un commercialista NON dovrebbe assolutamente intraprendere?

Consulenza diretta sulla finanza agevolata.

Considerate il commercialista un partner o un mero fornitore?

Partner, necessariamente!

L’amministrazione del personale l’avete delegata al commercialista oppure avete affidato l’incarico ad un consulente del lavoro?

Consulente del lavoro, meglio se in collaborazione col commercialista.

Quali sono le più grandi problematiche che non le risolve il commercialista e/o il consulente del lavoro?

Sicuramente la propositività rispetto alle opportunità derivanti dall’interpretazione delle normative vigenti. Abbiamo la fortuna di essere continuamente informati attraverso il nostro “ecosistema di business”. Vorremmo avere un rapporto maggiormente proattivo.

Considerate nella vostra azienda gli adempimenti alle normative in genere come una questione puramente burocratica – che si deve obbligatoriamente fare per “essere in regola” – o come un’occasione per poter osservare la vostra attività anche dal punto di vista dei “numeri” che questi generano?

Abbiamo sviluppato un gestionale che ci consente di osservare lo stato di salute dell’azienda in modo puntuale. Quindi, decisamente un’opportunità!

Se ne dovesse scegliere uno solo, quale sarebbe l’aspetto più importante che le aziende dovrebbero considerare per fare business profittevoli?

La capacità di essere attenti ai bisogni dei propri clienti.

C’è qualche domanda che non le ho fatto a cui vorrebbe rispondere?

Credo di no, grazie per questo spunto di riflessione.

E’ stato un onore per me averla intervistata, il suo contributo permette infatti ai nostri lettori di avvicinare i rapporti di collaborazione e fiducia reciproca che dovrebbero legare la figura del “commercialista” con quella del “cliente”. Le auguriamo buon lavoro ed una splendida giornata.

Grazie, anche a Voi.

Ti piace questo articolo? Condividilo, basta un clic!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Un commento su “[INTERVISTA] Ti Presento… Marco Vallario

Lascia un commento

HO 2 REGALI SOLO PER TE!

- NO SPAM - NO offerte a pagamento - ti cancelli quando vuoi

Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi del D. Lgs. 196/2003