A Cosa Serve lo Studio Associato di Commercialisti

Ti piace questo articolo? Condividilo, basta un clic!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La definizione di Studio Associato di Commercialisti è questa:

“costituire un’organizzazione tra soggetti che svolgono una professione (protetta in questo caso) con lo scopo di fornire servizi di consulenza a terzi suddividendo le spese e gli utili.”

Tuttavia, nonostante la forma associativa, uno Studio Associato assume una rilevanza esterna verso i terzi caratterizzata dal principio fondamentale della personalità della prestazione. Lo Studio Associato ha infatti la capacità giuridica di concludere contratti che obbligano l’associazione, MA a livello di responsabilità professionale, il rapporto non è tra lo Studio ed il Cliente, ma tra il singolo associato ed il Cliente stesso.

Questo significa che ogni volta che ti affidi ad uno Studio Associato per la gestione della contabilità, o degli aspetti fiscali oppure ancora per l’amministrazione del personale dipendente, non fai un contratto con lo Studio, ma con il professionista di riferimento!

Non è da poco conto questo…

Uno Studio Associato può essere macchiato da rapporti sociali interni fra soci o con alcuni dei collaboratori e tu pensi di avere a che fare con una realtà strutturata e solida che potrà seguirti a 360° in quanto sono presenti, di solito, diverse professionalità ognuna specializzata in un ambito specifico:

  • Trust,
  • Controllo di Gestione,
  • Sicurezza sul Lavoro,
  • Contenziosi Tributari,
  • Passaggi Generazionali,
  • Successioni,
  • Cessioni d’Azienda,
  • Revisione Legale dei Conti, ecc.

SBAGLIATO!!

A volte in uno Studio Associato ci sono i figli dei Fondatori, i fratelli dei soci di maggioranza, la collaboratrice storica che si è associata negli anni grazie a chissà quale merito… e quindi, di fatto, la struttura si è creata non perché si sono scelti, bensì per necessità.

All’interno dello Studio Associato non saranno quindi impiegati, nella maggior parte dei casi, dei professionisti competenti e con le palle d’acciaio, ma delle mezze candele sbucciate che collaborano insieme e magari vorrebbero stare da soli.

Questi personaggi, di solito, continuano l’attività di chi ai tempi che furono si era tirato su un po’ di clienti grazie al periodo di grassa dove tutti mangiavano e bastava appendere una targhetta d’oro fuori dallo Studio e tutti quelli che passavano chiedevano di riferire con il Commercialista-grande-capo-con-l’ufficio all’ultimo piano-e-il-sedile-in-pelle-umana! 

Non sempre la situazione è questa però, e meno male!

Ti sei già iscritto alla NEWSLETTER? Clicca qui

In alcuni Studi Associati le professionalità presenti all’interno dividono i costi, condividono gli spazi e sfruttano tutte le risorse all’interno ed anche all’ultimo arrivato, che formandosi ogni giorno in marketing, web e social media, vendita professionale, tecniche di linguaggio persuasivo ed efficacie, viene dato credito ascoltando le sue idee e suggerimenti senza filtri. In particolare mi rendo conto che le ultime leve hanno davvero la capacità di portare una ventata di rivoluzione nello Studio. Sta poi ai Fondatori, ai Soci Senior, alla Direzione cercare di percepire ciò come il trampolino di lancio verso una crescita dello Studio Associato.

E invece no, si provano alcune delle tecniche moderne di gestione degli Studi, lo si fa in maniera scorretta e con un approccio negativo e poco fiducioso ed ovviamente tutto va schifio !

Auguro a te che mi leggi di renderti conto realmente di quanto il tuo Studio Associato sia coeso, aggregatore di professionalità interne volte ad offrire davvero un Servizio di Valore Aggiunto al Cliente.

Uno Studio Associato deve essere più interessato allo sviluppo del tuo business piuttosto che all’incremento del fatturato dello Studio.

Questo lo puoi capire da come lo Studio Associato si approccia con te, da come ti segue, da come comunica con te, da come elargisce i servizi, dalle tempistiche di risposta, da come ti presenta i suoi elaborati ed i documenti.

Fai al tuo Commercialista o Consulente del Lavoro una domanda:

All’interno dello Studio oltre ai servizi classici di cosa vi occupate e chi è la persona a cui posso fare riferimento?

Se ti risponderà con nomi e cognomi, spiegandoti quali vantaggi ognuno delle professionalità può apportare alla tua attività allora vuol dire che quello Studio Associato “si parla”, condivide le idee e gli spunti per unire servizi correlati al fine di dare un prodotto completo, viceversa sarà uno Studio Associato che si è unito solo per necessità e dividere i costi, dove all’interno ogni socio o professionista guarda solo il suo piatto, il suo conto corrente e non il tuo business, la tua azienda.

 


Ti piace questo articolo? Condividilo, basta un clic!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

HO 2 REGALI SOLO PER TE!

- NO SPAM - NO offerte a pagamento - ti cancelli quando vuoi

Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi del D. Lgs. 196/2003