5 Trucchi per Assicurarti che il TUO Commercialista NON ti stia fregando

Ti piace questo articolo? Condividilo, basta un clic!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

All’inizio di ogni trimestre, se non ogni mese, è sempre la solita storia:

“Non capisco se il mio Commercialista/Consulente del Lavoro mi dice la verità: mi presenta la sua parcella inserendo voci a caso di difficile interpretazione in quanto scritte in “legalese” di cose che dice di aver fatto… ma io non ci capisco nulla e come se non bastasse, a volte, non riesco nemmeno a parlarci al telefono!

Una cosa che ritengo fondamentale è:

il Commercialista o Consulente del Lavoro DEVE parlare la stessa lingua del cliente.

Ci sono termini tecnici che probabilmente TU come cliente non capisci. Ma evidentemente non è possibile che tu possa capire tutto quello che ti dice il tuo Commercialista o Consulente del Lavoro, altrimenti non ne avresti probabilmente bisogno. Dico bene?

Ti sei già iscritto alla NEWSLETTER? Clicca qui

Ti svelo un piccolo segreto: ogni cliente come TE, nell’atto di scegliere un professionista, usa sempre gli stessi meccanismi mentali.
E questo probabilmente già lo sai perché hai letto questo articolo.

Quello che non sai è che il TUO Commercialista o Consulente del Lavoro fa esattamente la stessa cosa: cerca di risparmiare soldi e tempo.
Questo vale per qualsiasi settore nel quale operi e per qualsiasi Commercialista o Consulente del Lavoro.

cosa-centra

Cosa c’entra tutto ciò?

Ciascuno di noi ha risorse scarse da destinare per il suo successo personale e deve distribuirle per bene. È impensabile che il TUO Commercialista o Consulente del Lavoro possa parlare al telefono con te tutti i giorni o dedicarsi al tuo business 365 giorni l’anno. Questo infatti non gli permetterebbe di seguire gli altri clienti.

cosa-devo-fare

Cosa DEVI fare?

Si tratta di 5 semplicissimi punti da trattare e capire insieme al TUO professionista prima di firmare il mandato di assistenza e pagare la sua prima parcella:

spuntaAssicurati che il TUO Commercialista o Consulente del Lavoro parli la tua stessa lingua.

spuntaQuando ti fa firmare il mandato controlla tutte le voci di assistenza che il professionista ti presenta e, prima di firmare, fatti spiegare di cosa si tratta (sommariamente poiché ovviamente non puoi essere in grado di entrare nel dettaglio di ogni voce). Ma tu fattelo spiegare lo stesso.

spunta Al momento di pagare la parcella controlla che le voci riportate in fattura siano le stesse di quelle indicate nel foglio del mandato che hai firmato all’inizio del vostro rapporto di collaborazione ed assistenza.

spuntaAssicurati che lui si dedichi a te ALMENO 1 giorno ogni trimestre.
Questo è il punto che fa la differenza.

Attenzione: il fatto che il TUO professionista si dedichi a te un giorno ogni trimestre non vuol dire che lavora solo 4 giorni in un anno, non fraintendermi.

Significa piuttosto che almeno una volta ogni tre mesi il tuo Commercialista o Consulente del Lavoro deve sedersi a parlare con te dei tuoi problemi logistici e operativi e ti deve dare consigli e spiegazioni non solo fiscali ma, per quanto in suo sapere, anche di business.

spuntaDevi affidarti ad uno specialista, uno che si occupi cioè di un determinato settore. Dominare un settore sotto il profilo fiscale/amministrativo/contabile ti darà la garanzia che il tuo Commercialista o Consulente del Lavoro ha tempo da dedicarti. Questo perché, con ogni probabilità, avrà già affrontato e risolto decine di casi come il tuo e non dovrà ogni volta andarsi a studiare la soluzione per il tuo caso. Ma di questo te ne avevo già parlato qui.

 


Ti piace questo articolo? Condividilo, basta un clic!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

2 commenti su “5 Trucchi per Assicurarti che il TUO Commercialista NON ti stia fregando

Lascia un commento

HO 2 REGALI SOLO PER TE!

- NO SPAM - NO offerte a pagamento - ti cancelli quando vuoi

Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi del D. Lgs. 196/2003